Viale della Libertà, 34, 98121 Messina ME
090 572 6867
Il gelato siciliano

La Sicilia indubbiamente vanta un’enorme quantità di ricette e cibi tipici nel suo patrimonio gastronomico e culinario. Tra questi ultimi, il gelato riveste di sicuro un ruolo importante. Considerato ad oggi il dolce più famoso al mondo, il gelato si può definire di patria italiana e, per la precisione, di origine siciliana. Ma vediamo nel dettaglio com’è nata e si è poi diffusa questa “gelida” prelibatezza.

gelato artigianale ancora messina

Breve storia del gelato: origini e diffusione

 

L’inventore del gelato odierno

Qualcuno quasi non ci crederà, ma stati proprio gli italiani a portare il gelato in Europa, partendo da Parigi. La storia del gelato ci racconta infatti di un gentiluomo originario di Aci Trezza, tale Francesco Procopio de Coltelli, che perfezionò la formula per preparare il gelato, utilizzando lo zucchero al posto del miele e aggiungendo del sale al ghiaccio per evitare di farlo sciogliere immediatamente.

Procopio, trasferitosi a Parigi nel 1686 aprì, in Rue de l’Ancienne Comédie, il “Cafè Procope”, considerato il primo caffè letterario d’Europa (ancora esistente), dove anche Voltaire era cliente fisso e impazziva per i gelati artigianali di Procopio.

La tradizione araba in Sicilia

Ancor prima di Monsieur Procope, lo storico gelataio siciliano emigrato nella capitale francese da Aci Trezza, si può dire che l’arte del gelato in Sicilia affondi le sue radici nel periodo della dominazione araba. A quel tempo infatti i conquistatori orientali impiantarono all’interno delle proprie colonie gli agrumi e il gusto per la gelateria. Per preparare gelati e granite, si usava conservare la neve per l’estate in apposite fosse, chiamate “neviere”, che venivano scavate in aree particolarmente fresche sull’Etna. La neve veniva mischiata con miele, frutta e succo di limone o arancia. Nasceva così l’antenato del gelato e della granita come le conosciamo adesso!

 

Come gustare il gelato in Sicilia

In Sicilia il gelato è una tradizione consolidata ormai da secoli. Viene consumato dopo i pasti, come pasto vero e proprio e persino a colazione o a merenda. Sono inoltre numerosissimi i turisti e i visitatori che, in qualsiasi periodo dell’anno, vengono da ogni parte del mondo per gustare questa golosa preparazione artigianale. Oltre ai classici coni e alle coppette, diffusi anche nel resto d’Italia, i siciliani amano usare il gelato per farcire delle morbide brioches (sì, parliamo proprio delle famose brioches con il tuppo o “pon-pon”): il risultato finale, come potete immaginare, è di una golosità unica! L’accoppiata ideale è la brioche con il classico gelato al pistacchio siciliano, ma ovviamente si può dare spazio alla fantasia con i gusti di nocciola, cioccolato e, perché no, anche i gusti alla frutta.

gelato siciliano messina

In sintesi, la raccomandazione che vi facciamo è: in qualsiasi parte della Sicilia voi capitiate, dovete assolutamente provare il gelato. Se poi fate tappa qui a L’ancora a Messina rimarrete letteralmente incantati dalle specialità dolciarie della nostra pasticceria, gelato artigianale compreso.

Siamo in viale della Libertà 34, venite a trovarci!